BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RUMORS E CONSULTAZIONI/ Amato, Cancellieri, Severino: è qui "l'inciucio" Pd-Pdl?

Napolitano inizierà le consultazioni coi gruppi parlamentari per sondare la possibilità di costituire un nuovo Governo. E sarà chiamato a decidere a chi affidare questo compito.

infophoto infophoto

Domani il presidente Napolitano avvierà le consultazioni di rito coi gruppi parlamentari per sondare la possibilità di costituire un nuovo Governo. E dovrà decidere a chi affidare questo compito. Tutto fa pensare a Bersani, ma più passano le ore e più la posizione del leader Pd vacilla. Come abbiamo già avuto modo di scrivere, da anni non corre buon sangue tra Bersani e Napolitano, ruggini interne di partito, acuite dalle ultime mosse del segretario Pd nella scelta dei presidenti di Camera e Senato. Il Capo dello Stato avrebbe una forte tentazione, che saprebbe di beffa nei confronti di Bersani: affidare l’incarico a Matteo Renzi, il sindaco di Firenze (corteggiato anche da Monti) che avrebbe già dato il proprio assenso e che nel caso troverebbe anche l’appoggio di Lista Civica e di gran parte del Pdl. Oltre a mettere ulteriormente in crisi il truppone di neofiti grillini. Bisognerà vedere se il giovane Renzi accetterà davvero questa scommessa o se preferirà rimandare il discorso a nuove elezioni. Cosa molto probabile. Intanto prosegue il tentativo di inciucio tra Pd e Pdl e il buon esito della trattativa passa dalla scelta del successore di Napolitano su cui punta forte il partito di Berlusconi che chiede garanzie per il proprio leader. I nomi di Prodi e D’Alema non soddisfano il centrodestra, Monti sarebbe andato bene due mesi fa. I suoi rapporti col Cavaliere, oggi, sono ai minimi storici, ancora peggio quelli con la Lega. Dall’altra parte, Gianni Letta, pur stimatissimo e rispettato dalla sinistra, avrebbe troppo l’immagine di “garante” di Berlusconi. Per uscire dal vicolo cieco, si stanno sondando nelle ultime ore nuovi nomi, “tecnici”: dalla Severino alla Cancellieri, con un occhio di riguardo al “vecchio” Amato. Nel fine settimana dovremmo avere i primi indizi e forse una “candidatura” ufficiale.

© Riproduzione Riservata.