BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOVERNO (?)/ Folli: Bersani, l’ultima chance per vincere è il "buen retiro"

Infophoto Infophoto

Va detto, anzitutto, che Bersani è il segretario del partito di maggioranza relativa. Quindi, così come è comprensibile che ritenga di avere della carte da giocarsi, al contempo Napolitano può pensare legittimamente che sia bene conferirgli l’incarico. E’ pur vero che per il capo dello Stato potrebbe essere meglio passare subito ad un’ipotesi istituzionale. Ma nessuno può prevedere cosa farà da qui a venerdì.

 

Il segretario del Pd potrebbe fare un passo indietro, proponendo una serie di nomi sia per il governo che per la presidenza del Consiglio?

Si tratterebbe di un contribuito generoso, un’operazione politicamente fattibile. Un’indicazione del genere, probabilmente, consentirebbe di identificare una personalità in grado di creare un equilibrio di governo. 

 

Da parte del Pdl, il partito sin qui meno restio a sostenere un governo Bersani, è stata posta un’unica pregiudiziale: il presidente della Repubblica dovrà essere un moderato

Gli accordi, in politica, non si fanno mai con pregiudiziali così rigide, altrimenti non si va da nessuna parte. Non credo, francamente, che Berlusconi sia intenzionato a mantenere una linea così dura. Il suo scopo è quello di essere coinvolto nell’individuazione del prossimo capo dello Stato e se restasse arroccato su tali posizioni sarebbe messo ai margini in partenza. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.