BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CONSULTAZIONI/ Panebianco: Pd e Pdl (senza Grillo) voteranno il "governo Napolitano"

Infophoto Infophoto

Assolutamente no. Grillo è il capo di un movimento antisistema è la sua logica è: “tanto peggio, tanto meglio”. Sarebbe un suicida se appoggiasse un esecutivo del genere.

 

Trovare una ventina di senatori grillini disposti a “tradire”  il partito e a votare la fiducia a Bersani basterebbe a Napolitano per mandarlo a chiedere la fiducia in Parlamento?

Dovrebbe bastargli.  Bersani, a quel punto, avrebbe tutto il diritto di formare un governo. Ma, per le suddette ragioni, questo non accadrà mai.

 

C’è una terza ipotesi: Bersani fa un passo indietro, ma indica lui il premier e il governo.

Impossibile. A quel punto, sarebbe Napolitano a prendere in mano la situazione. Il suo obiettivo è quello di formare un governo in grado di ottenere la fiducia e non si capisce perché, se Bersani dovesse in questo fallire, le persone da lui indicate dovrebbero avere successo. Tanto più che si tratterebbe di personaggi totalmente irricevibili dal Pdl.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.