BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA TELEFONATA/ Cosa si sono detti Beppe Grillo e Napolitano?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

LA TELEFONATA: COSA SI SONO DETTI BEPPE GRILLO E GIORGIO NAPOLITANO? - Fallito il tentativo di Bersani di mettere insieme una maggiorana di governo, il capo dello Stato ha avviato un secondo giro di consultazioni. Con Beppe Grillo, questa volta, non ci sono incontrati, ma c’è stata una telefonata. Un chiamata di “cortesia”, come l’ha definita lo stesso leader dell’M5S. Difficile codificare un’ipotesi circa quello che si sono detti. Pare, tuttavia, che la posizione di assoluta intransigenza sin qui assunta sia stata in parte modificata. Lo stesso Grillo sa bene che insistere nel dire no a tutto salvo a un governo 5 Stelle non farà altro che destinare il movimento all’assoluta irrilevanza suscitando, così, l’ira di coloro che lo hanno votato. Non possiamo ancora parlare di apertura vera e propria, quindi, ma di un significativo ma segnale minimamente distensivo. Da fonti interne al partito, si scopre che è stata avanzata l’ipotesi di un candidato "pseudo tecnico" da parte del M5S. A quanto riferisce l’Ansa, è la pista sulla quale si starebbero dirigendo in queste ore i parlamentari del gruppo. Lo stesso Crimi, del resto, che incontrerà Giorgio Napolitano nel pomeriggio, ha fatto sapere ai suoi che «dovrebbero darci una rosa di nomi. Se sono fuori dai partiti» se ne potrà parlare. Secondo fonti de Il Sussidiario.net, Beppe Grillo continuerà nel muro contro muro, sposando nei fatti la linea di Silvio Berlusconi: elezioni subito. Forti dei sondaggi il Cavaliere e Grillo vogliono provare a cavalcare il vento favorevole dell'opinione pubblica per provare a prendere tutto il bottino. O un Governo a 5 stelle o si torni subito alle urne, è il messaggio che ha ribadito a Napolitano il comico genovese, Sempre secondo la nostra fonte, il Capo dello Stato non avrebbe perso la speranza di ricomporre la situazione grazie a una "mossa" a sorpresa che potrebbe mettere tutti d'accordo. Tra poco lo scopriremo.   



© Riproduzione Riservata.