BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUALE GOVERNO?/ Toti (Tg4): ecco la strategia di Grillo per liquidare il Pd

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Silvio Berlusconi e Angelino Alfano (InfoPhoto)  Silvio Berlusconi e Angelino Alfano (InfoPhoto)

Bisogna aspettare e vedere. Sostanzialmente il Cavaliere propone un patto di legislatura con alla base un programma e una collaborazione tra i partiti sulle riforme istituzionali e su una nuova politica economica. In pratica dice che bisogna affrontare i costi della politica e mutare rotta su questa politica di austerità. Se una legislatura è troppo lunga, si può arrivare a un patto di legislatura più breve, due o tre anni. A me pare una proposta ragionevole.

Ma il vertice e soprattutto la base del Partito democratico di una coalizione tra Pd e Pdl non sembra volerne sentire parlare.
È vero. Ma è il Pd che non ha vinto e ha perso e non sa come uscire da questa situazione. Bersani può magari anche cercare di sacrificarsi ad accettare un mandato, ma difficilmente riuscirebbe a governare con Grillo fermo sulle sue posizioni. E Grillo, probabilmente, ha in mente qualche cosa.

A che cosa si sta riferendo?
A mio avviso, Grillo e i suoi consiglieri, pur tacciati di alfieri dell’antipolitica, si stanno muovendo con grande abilità politica. Per completare la sua “rivoluzione”, Grillo sa benissimo che è inutile rivolgersi all’area dei moderati, al centrodestra ricompattato da Berlusconi. Grillo guarda all’area che si è in parte “salvata” dal primo scossone del 1992: a quella del vecchio Pci e a quella della sinistra democristiana. Il suo obiettivo mi sembra il logoramento di questa parte dell’elettorato. E questo spiega il gioco della “carota e poi del bastone”. In sostanza, penso che un’intesa, una specie di accordo, una sorta di maggioranza variabile tra Grillo e il Pd e il centrosinistra sia impossibile.

A questo punto come si può uscire da un simile incastro? Qui si sta giocando una partita molto grossa, con il rischio di ritornare alle urne al più presto e consegnare a Grillo la maggioranza assoluta.
Ma è proprio per questa ragione che un patto di legislatura sembra la cosa più ragionevole. Credo che Bersani abbia fatto di tutto per “suicidarsi” in queste elezioni. A questo punto c’è in ballo il sistema Paese, nei suoi aspetti politici, economici e sociali.

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.