BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIREZIONE PD/ Bersani: non stiamo corteggiando Grillo

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il segretario del Pd, nel corso del suo intervento alla direzione nazionale del partito – il più atteso – non ha parlato solamente degli otto punti programmatici, irrinunciabili per qualunque prospettiva di governo; ha anche individuato la strategia da attuare nell’immediato, analizzando le cause della parziale sconfitta subita alla scorsa tornata elettorale. Bersani si è detto convinto del fatto che, anzitutto, abbia pesato l’allargamento della forbice sociale. Poi, esaminando i connotati del grande successo di Beppe Grillo ha spiegato che l’M5S è andato bene, anzitutto, tra i giovani che sono stati colpiti dalla crisi. Un bel problema se si considera che in tutta Europa le istituzioni si stanno indebolendo in virtù dell’avanzamento di un sentimento antieuropeista. A tal proposito, ci ha tenuto a sottolineare: «Non stiamo corteggiando Grillo ma si sta interpretando quel che si muove nel profondo per bucare il muro di autoreferenzialità del sistema che comincia ad essere in gioco». Tra gli interventi più attesi, c’era quello del sindaco di Firenze, Matteo Renzi. Ha partecipato alla direzione, ma l’ha abbandonata a solo due ore dall’inizio. E, nonostante le aspettative, non è intervenuto.



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
06/03/2013 - ormai è tardi (Claudio Baleani)

Ormai è tardi, come dice una canzone di Vasco. Il PD vuole l'appoggio del Movimento 5 stelle. Quelli del movimento hanno già detto che non daranno l'appoggio a nessun governo dei vecchi partiti. Ma il PD vuole l'appoggio lo stesso. Il movimento ha già detto che ritiene il PD e il PDL responsabili dello sfascio e che questi partiti devono sparire, morire. Ma il PD vuole l'alleanza lo stesso. Si dice che bisogna fare come in Sicilia dove governa il PD con l'alleanza del movimento. Il fatto è che non è vero e che il PD lì governa perché 9 del PDL sono andati col PD. Ho capito, come tutti, che ormai è tardi. Non si può discutere col PD. Se ne sono andati. Non ci resta che aspettare il fallimento oppure un governo autoritario, un nuovo fascismo.