BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOVERNO (?)/ Folli: Napolitano darà l’incarico a una riserva della Repubblica

Secondo STEFANO FOLLI, in una situazione di ingovernabilità tale, Napolitano non potrà verosimilmente fare altro che conferire l’incarico ad una persona di alto profilo istituzionale

Giorgio Napolitano (InfoPhoto) Giorgio Napolitano (InfoPhoto)

Tutto congiura perché l’Italia resti senza governo più a lungo del previsto. Molto più a lungo. Nessuno dispone di una maggioranza in entrambi i rami del Parlamento. Si potrebbero immaginare alleanze eterodosse, ma finora veti e capricci incrociati hanno vanificato tutte le combinazioni possibili. Pare che Napolitano potrebbe conferire un incarico esplorativo a Bersani, in attesa di tirare un coniglio fuori dal cilindro non appena il tentativo del segretario del Pd di trovare un'intesa fallirà. Abbiamo chiesto a Stefano Folli, editorialista de Il Sole 24 Ore, che scenari si prefigurano. 


Si sta parla di un incarico a Bersani. E' possibile che effettivamente gli sia conferito?

Si lo è. Non è detto, tuttavia, che sarà questa la decisione di Napolitano. Quel che è certo, invece, è che non darà mai un incarico al buio. Senza, cioè, l’assicurazione dell’esistenza di una maggioranza ben definita. Escluderei del tutto, inoltre, qualunque ragionamento su governi di minoranza, di non sfiducia o forme simili.

 

Bersani da chi potrebbe essere appoggiato?

Lui ha detto chiaramente che non vuole l’appoggio di altri che l'M5S.

 

Non potrebbe accordarsi con il Pdl per un governissimo?

Finora, il Pd ha identificato nell’alleanza con il Pdl un limite invalicabile. L’idea di accordarsi con il partito di Berlusconi gli fa orrore. Se cambierà idea, lo capiremo, anzitutto, dalla direzione di oggi. Per il momento, l’atteggiamento è di assoluta intransigenza.

 

Il limite è stato posto dal Pd o da Bersani?

Cambia poco. Bersani è pur sempre a capo del partito che ha il gruppo parlamentare più numeroso. E, per il momento, è in grado di reggerne ancora il timone.

 

Ma l’M5S è stato chiaro. Non appoggerà nessuno che non faccia parte dell’M5S

Questo, infatti, è il nodo cruciale. Resta il fatto che Bersani non ha intenzione di esplorare una possibile alleanza con il Pdl.

 

Quindi?

Credo che un governo Bersani abbia ben poche chance di venire alla luce. L’impasse sembra tale da obbligare alla soluzione successiva.

 

Il governo tecnico?

L’espressione “governo tecnico” non mi sembra la più adatta a definire la situazione che va delineandosi. Rimanda a soluzioni che, in passato, sono già state adottate. Credo, invece, che si stia ricercando una figura con un alto profilo, un personaggio di elevatissima caratura, che conosca bene il funzionamento dei meccanismi delle istituzioni. E che, in esse, abbia svolto o stia svolgendo un ruolo di livello. Una personalità del genere, indicata da Napolitano, sarebbe al di sopra delle parti e al di fuori del sistema dei partiti

 

Per usare un linguaggio tradizionale, si potrebbe parlare di un servitore dello Stato.


COMMENTI
07/03/2013 - Ecco un altro giudice.... (Mariano Belli)

Di nuovo attacchi personali....quello che è davvero triste è che non le sono bastati tutti quegli anni per imparare il rispetto del pensiero altrui, e poi...chi è che non vede la realtà? Il mio sguardo sulla realtà è spalancato, ma lei sig.Sartori dovrebbe piuttosto pensare al suo, e ad aprirli, gli occhi! Ho sempre pensato che troppe Sdc fanno male, e lei mi da ragione.

 
07/03/2013 - CL E MONTI (andrea sartori)

Certi commenti e certe firme ( ciellino antimonti) per chi come me festeggia 50 di adesione al Movimento sono motivo di estrema tristezza. Davvero Carron per qualcuno non dice niente e anelli o non anelli sembra ragionare senza confrontarsi con la realtà.

 
06/03/2013 - Ma allora ve la cercate.... (Mariano Belli)

Un governo guidato dall'attuale ministro dell'Interno dell'attuale governo tecnico Monti, non sarebbe un altro governo tecnico ma un governo istituzionale? E poi, altra perla, quella di definire servitore dello Stato qualcuno che non è stato eletto e non gode del minimo consenso popolare...solo per tentare di giustificare, agli occhi degli ultimi polli...l'ennesimo governo tecnico, ovverossia imposto dall'alto, dai palazzi della finanza. Ma allora non vi è bastato...è evidente. Pensate ancora che gli Italiani abbiano l'anello al naso, come una volta. Purtroppo per voi quell'epoca è stata spazzata via, e dopo lo tsunami arriverà il diluvio universale....