BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

PD & GOVERNO/ Violante: gli 8 punti di Bersani sono un "assist" a Napolitano

Luciano Violante (InfoPhoto)Luciano Violante (InfoPhoto)

Prima di fare valutazioni di questo genere, aspettiamo di vedere le proposte degli altri. Perché escludere che siano conciliabili con le nostre?

 

Delle vostre, quali le sembrano le più impegnative?

Certamente, quelle economiche. La questione più delicata ed essenziale consiste nello sblocco dei crediti che le imprese vantano nei confronti delle pubbliche amministrazioni. Si tratterebbe di una misura in grado di ridare ossigeno a migliaia di aziende, e di rappresentare un volano per rimettere in moto il meccanismo della produzione. E’, oltretutto, una priorità sul piano morale. Laddove un’azienda opera in un contesto che non le consente di ottenere i pagamenti che le spettano di diritto dalle Pa, è messo a repentaglio lo Stato di diritto. C’è un’altra questione fondamentale e improcrastinabile: a giugno scadono le risorse per gli ammortizzatori sociali. Occorrerà procedere, e in fretta, all’universalizzazione e all’estensione dell’Aspi prevista dalla riforma Fornero.

 

Perché Bersani ha detto che non è possibile attendere il lungo iter istituzionale?

Napolitano inizierà le consultazioni la settimana prossima. Non possiamo pensare, fino ad allora, di restare con le mani in mano. La nostra proposta vuol fornire al capo dello Stato un elemento in più per decidere.

 

Il fatto che Renzi non abbia parlato ha pesato sul clima generale dell’assemblea?

Se il sindaco di Firenze avesse parlato, lo avremmo ascoltato con attenzione. Non avendo parlato, nessuno si è interrogato drammaticamente sul perché non lo abbia fatto.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
07/03/2013 - commento (francesco taddei)

d'alema ha proposto la presidenza delle due camere a pdl e m5s così a lui rimarrebbe la poltrona più importante:il quirinale! ci vorrebbe un po' di par condicio e dopo un presidente molto di sinistra che venga eletto almeno uno di centro.