BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NAPOLITANO & I SAGGI/ La difesa del Colle: scelti con criteri oggettivi

Il portavoce del capo dello Stato risponde a quanti stanno criticando la scelta dei dieci saggi: sono personalità scelte con criteri oggettivi e che hanno esperienza sui temi

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Un po' tutti hanno criticato le personalità scelte dal Quirinale con l'incarico di approcciare quelle riforme politico-istituzionali ed economiche che possano condurre a una convergenza delle forze politiche, in vista di un possibile governo. Oltre agli usuali insulti grilleschi, che ha definiti i dieci saggi "badanti della democrazia", c'è chi ha definito le personalità incaricate non convincenti per età e per genere. E stato questo il commento di Elisabetta Gualmini dell'istituto Cattaneo. Numerose poi le personalità femminili da Emma Bonino a Alessandra Mussolini che si sono lamentate della mancanza totale di donne nel gruppo. Risponde a tutti oggi su twitter il portavoce del capo dello Stato, Pasquale Cascella, che parla invece di personalità "scelte con criteri oggettivi in funzione del lavoro già svolto e del ruolo ricoperto". Oltre a Grillo, che comunque riconosce al Quirinale di aver fatto l'unica scelta possibile in questo momento, i più scatenati contro i dieci saggi sono quelli del Pdl che hanno già messo le mani avanti: soluzioni concrete entro dieci giorni oppure nuovo governo e se no si vada al voto subito. Dopo le critiche di Alfano e Cicchitto, ecco quello di Brunetta: "Il presidente della Repubblica prova a prendere altro tempo, chiedendo a dieci soggetti di indicare un programma e un percorso. Tale iniziativa credo non cambierà i dati del problema". Ma critica è anche Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia: stiamo ripercorrendo gli stessi errori fatti con il governo Monti. "L'idea che pochi tecnici non eletti da nessuno o pochi politici con idee contrapposte, possano offrire soluzioni all'Italia senza ricorrere a dei compromessi al ribasso su ogni tematica è un'utopia che abbiamo già pagato a caro prezzo nel corso dell'ultimo anno".

 

© Riproduzione Riservata.