BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

COSTI POLITICA/ Doppi e tripli incarichi: ecco chi sono i parlamentari "incompatibili"

Sarebbero ben 33 i parlamentari italiani che, al momento, ricoprono più di una carica istituzionale, nonostante questo sia vietato dalla stessa Costituzione italiana.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Sarebbero ben 33 i parlamentari italiani che, al momento, ricoprono più di una carica istituzionale. Nonostante in alcuni casi questo sia vietato non solo dalla legge, ma dalla stessa Costituzione italiana (che al comma II dell'articolo 122 recita: "Nessuno può appartenere contemporaneamente a un Consiglio o a una Giunta regionale o a una Camera del Parlamento, a un altro Consiglio o a un altra Giunta regionale, ovvero al Parlamento europeo"), esistono alcuni casi a dir poco eclatanti. Secondo quanto riportato da TgCom, infatti, il “record” è attualmente detenuto da Domenico De Siano, 55 anni e politico di lungo corso, che può vantare allo stesso tempo la carica di senatore del PdL, consigliere regionale, consigliere provinciale a Napoli e consigliere comunale di Lacco Ameno, comune sull'isola di Ischia. Una decisione di Roberto Calderoli potrebbe adesso puntare finalmente i riflettori su coloro che assiduamente scelgono di tenersi stretta più di una poltrona: il senatore leghista, infatti, ha proposto  e ottenuto la proroga della Giunta per le Elezioni provvisoria, vale a dire l'organo che deve recepire al Senato le posizioni di incompatibilità e procedere alle dichiarazioni di surroga. “Chi sapendo di essere incompatibile non lo dichiarerà non avrà più alibi perché non si può più nascondere dietro il fatto che non c'era l'organismo che avrebbe proclamato il subentrante", ha detto Calderoli. Gli "incompatibili" possono autodenunciarsi entro il 17 aprile, dopo di che verrà ripristinata la procedura ordinaria di contestazione delle incompatibilità.

© Riproduzione Riservata.