BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI/ Udine, contestato il leader del Pdl: in galera e buffone

Pubblicazione:giovedì 18 aprile 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 18 aprile 2013, 19.28

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Silvio Berlusconi, che non ha partecipato oggi pomeriggio alla seconda votazione per l'elezione del capo dello Stato, si trova a Udine. Qui è salito sul palco per un comizio nell'ambito della campagna elettorale per le elezioni regionali friulane che si terranno domenica prossima. E qui ha trovato inaspettatamente un folto gruppo di persone davanti al palco che ha deciso di contestarlo. Fischi mentre saliva e poi cori di buffone, buffone e in galera. Una contestazione che non ci si aspettava che però da costumato attore di palcoscenici Berlusconi è riuscito a controllare. Si è infatti rivolto alla folla così: "non avete rispetto per gli avversari. Abbiamo capito che mi considerate un buffone, non c'è bisogno che continuate a dirlo". E' poi riuscito a dar inizio al suo comizio, in cui ha parlato di elezioni a giugno ormai inevitabili aggiungendo che i sondaggi danno il Pdl come primo partito italiano. A dimostrazione della sua capacità a riprendere in mano la situazione, non è macata una battuta delle sue: "Vi sembra possibile quello che hanno fatto online per scegliere il candidato? È uscita la Gabanelli, la signora di Report che vuole mandare tutti in galera. Con lei al Colle avremmo dovuto dipingere sulla bandiera un paio di manette. Sto scherzando, ma in questi giorni ho sudato freddo pensando che con la Gabanelli al Colle qualcuno potesse mettere Romano Prodi a Report".



© Riproduzione Riservata.