BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONE PRESIDENTE REPUBBLICA/ Quanti voti hanno a disposizione i gruppi per eleggere il presidente?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Ce la farà Prodi a ottenere i 504 voti necessari per essere eletto dal quarto scrutinio in poi? Sulla carta, è molto difficile. In concreto, anche di più. Il Pd, complessivamente, ha 400 parlamentari, 107 alla Camera e 293 al Senato. Mettiamoci anche i 44 di Sel, i 6 del Centro democratico, i 6 socialisti, i 2 senatori democratici iscritti al Gruppo misto, gli 11 delle autonomi e i 29 grandi elettori delle regioni appartenenti all’area dei centrosinistra: siamo a quota 498. Andreotti e Ciampi, senatori a vita, non prenderanno parte al voto, ma Emilio Colombo sì. E quest’ultimo, potrebbe aggiungersi agli elettori di Prodi, facendolo arrivare il centrosinistra a quota 499. Ci sarebbero, a quel punto, solo 5 punti di distacco dal Colle. Un’inezia, astrattamente; un’ardua impresa se si considerano i franchi tiratori che potrebbero facilmente far scendere quota 499 di svariate decine di unità. Sul fronte del centrodestra, invece, mettendo assieme i voti di Pdl (188), Lega Nord (36), Fratelli d’Italia (9) e Scelta Civica (68), Grande autonomie e libertà (10) e 29 delegati regionali di area centrodestra arriviamo quota 340 grandi elettori: decisamente troppo poco per eleggere la Cancellieri. Come, del resto, l’M5S, con i suoi 163 parlamentari, non ha chance (da solo, ovviamente) di eleggere Rodotà.



© Riproduzione Riservata.