BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONE QUIRINALE/ Furio Colombo: Bersani (e il Pd) "vittime" di Berlusconi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

InfoPhoto  InfoPhoto

L’enigma ce lo ritroviamo quando vediamo Renzi dirsi favorevole a un governo di larghe intese, cosa che francamente mi lascia alquanto basito. A stupire è in particolare l’assenza di un progetto e la presunta incapacità di capire che un elettore, nel momento in cui viene a sapere dell'inciucio, probabilmente nell’urna cambierà idea. Come mai un giovane come Renzi, intenzionato a diventare il leader del Pd, dovrebbe portare il partito diritto tra le mani di Alfano e Berlusconi? Non ho una risposta a questa domanda, quindi nei suoi confronti provo contemporaneamente ammirazione e sospetto.

 

Anche lei crede che la candidatura di Marini sia ormai “morta”?

Credo proprio che la candidatura di Marini sia ormai da considerarsi conclusa, e francamente lo spero. Non credo sia giusto sottoporlo a un altro giro di votazioni in una situazione ovviamente infelice.

 

Cosa farà allora il Pd?

Se l’intera operazione verrà condotta con lo stesso metodo, vale a dire con l’intenzione di andare ai piedi di Berlusconi per permettergli di scegliere liberamente il prossimo presidente della Repubblica, allora qualunque nome proposto dal Pd sarà immediatamente “bruciato” e qualunque persona verrà umiliata.

 

Com’è possibile cambiare questo metodo?

Esistono persone di grande valore che possono essere indicate per cambiare il gioco e il Pd è perfettamente in condizione di farlo. L’importante è che non si torni dal signore di Arcore, una scelta inammissibile per il sottoscritto e per tutto il popolo del Pd. In politica la parola “condivisione” non esiste. Esiste l’unità nazionale, quella che il presidente della Repubblica è chiamato a rappresentare. E’ per questo che il nome di Marini non doveva essere neanche offerto.

 

Cosa pensa invece della richiesta avanzata dal Pd di far slittare di qualche ora la quarta votazione?

Credo e spero che il Pd stia prendendo tempo proprio per tentare di cambiare questo metodo di cui parlavo, con l’obiettivo di arrivare finalmente a proporre con dignità un nome nuovo. Se il vero motivo non è questo, allora non prevedo niente di buono.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
20/04/2013 - Furio Colombo: Bersani (e il Pd) (alberto servi)

FB è una delle tante anime nere che hanno gettato fango sul nostro modo di vivere confusamente la democrazia. Lo sputtanamento effettuato al di fuori dei patri confini, a mio parere criminale, ci relega immotivatamente tra gli ultimi. Lo sfascio della nostra reputazione ce lo meritiamo.