BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONE QUIRINALE/ Vendola: no al governissimo, noi votiamo Rodotà

Si sta svolgendo in questi minuti la sesta operazione di voto che potrebbe portare alla nuova elezione di Napolitano. Questo, secondo Nichi Vendola, rappresenta la vittoria di Berlusconi

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Si sta svolgendo in questi minuti la sesta operazione di voto che potrebbe portare alla nuova elezione di Giorgio Napolitano. Questo, secondo il leader di Sel, Nichi Vendola, rappresenta una sconfitta per tutto il centrosinistra e una netta vittoria di Silvio Berlusconi: “Difficile non cogliere che Silvio Berlusconi è il vero vincitore di questa partita", ha detto il governatore pugliese. "Esce fuori forte l'ipotesi di un governo di larghe intese che noi contrasteremo perché sarà una sciagura per il Paese”. In conferenza stampa Vendola ha inoltre confermato che Sel darà il proprio voto per il Colle a Stefano Rodotà. "Noi siamo ontologicamente all'opposizione" di un governissimo che potrebbe nascere dopo l’eventuale elezione di Napolitano, ha aggiunto il leader di Sel, secondo cui “sta vincendo l'ipotesi restauratrice rispetto a quella riformista". Intanto i grandi elettori di Sinistra e libertà (45 voti) hanno deciso di non convergere su Giorgio Napolitano e confermare il loro voto a Stefano Rodotà: "Non è una scelta contro il nome del presidente, ma contro un metodo che porterà al governissimo, che per noi è inaccettabile", hanno spiegato.

© Riproduzione Riservata.