BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CONSULTAZIONI BIS/ Lega Nord: no ad Amato e a Monti. Le nostre tre priorità

Ripresi gli incontri del capo dello Stato con le forze politiche. E' appena uscito Roberto Maroni che ha spiegato come la Lega non darà mai il suo sotegno a un governo Amato o Monti

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Sono riprese le consultazioni da parte del capo dello Stato con le forze politiche. I primi oggi pomeriggio a salire al Quirinale sono stati i responsabili della Lega Nord. Questa mattina erano stati ricevuti Fratelli d'Italia, Sel e Gruppo autonomie. Solo questi ultimi si sono detti favorevoli a una ipotesi di governo che metta insieme Pd e Pdl. Sel e Fratelli d'Italia invece si sono detti contrari. Roberto Maroni dopo l'incontro ha spiegato che solo un governo a guida politica può dare risposte alle emergenze del paese. Non siamo interessati a partecipare, ha spiegato, noi siamo all'opposizione ma chiediamo che l'eventuale governo si dia delle priorità. Maroni ha illustrato quali sono le priorità della Lega: creare lavoro, creare ricchezza e trattenere questa ricchezza sui territori per abbassare la pressione fiscale alle imprese e alle famiglie. Ha aggiunto di non aver fatto nomi come candidati premier perché non compete loro, spiegando che per la Lega sarebbe impossibile aderire a un sostegno se l'incarico venisse dato a Giuliano Amato o a chi secondo loro rappresenta un governo tecnico come Mario Monti. In caso ci fosse un governo che metta come priorità quanto richiesto dalla Lega allora sarebbe possibile un sostegno della Lega stessa.

© Riproduzione Riservata.