BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOVERNO LETTA/ Sacconi (Pdl): non sarà un governo "a tempo", e deve sbloccare i partiti

Maurizio Sacconi (InfoPhoto) Maurizio Sacconi (InfoPhoto)

Il senatore del Pdl, smentendo l'ipotesi che sia stato Silvio Berlusconi a porre il veto sul nome di Matteo Renzi alla presidenza del Consiglio, sottolinea che da parte del Pdl "era stata data ampia disponibilità su persone che fossero politicamente autorevoli, e il nome di Enrico Letta rientrava tra questi. Come dicevo, però, un governo forte deve poter disporre di un programma condiviso in cui non vi siano punti capaci di generare attrito tra le varie forze politiche. Ciò di cui abbiamo bisogno sono invece punti di programma sui quali produrre consenso, anche perché dovranno essere prese decisioni molto importanti sin dal primo Consiglio dei ministri". Riguardo alla durata del prossimo esecutivo, conclude Sacconi, questa "dovrà essere commisurata alla sua utilità per il Paese. Dobbiamo quindi augurarci che questo governo sia quanto più a lungo utile al Paese".

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.