BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

M5S/ Foto hard nelle mail nelle mani degli hacker del Pd?

Qualcuno ha violato i pc di una trentina tra deputati e senatori, sottraendo loro alcune mail private. A quanto riporta il quotidiano Libero, ci sarebbe anche del materiale hard

Infophoto Infophoto

I grillini sono sotto attacco degli hacker. Qualcuno ha violato i pc di una trentina di deputati e senatori, sottraendo loro alcune mail private. A quanto riporta il quotidiano Libero, ci sarebbe anche del materiale hard. «Circolano tre immagini (che Libero ha visionato) con una donna senza veli e in atteggiamenti inequivocabili di autoerotismo. Somiglia molto a una deputata di cui non facciamo il nome per evitare complicità con i ricattatori» scrive Matteo Pandini sulle pagine del quotidiano diretto da Maurizio Belpietro. Pare che anche un parlamentare grillino gay abbia subito il medesimo trattamento. I pirati informatici si sono definitivi hacker del Pd (ma il dubbio che, in realtà, sia un modo per gettare discredito sui democratici è forte) e vogliono che Beppe Grillo e Casaleggio dichiarino esplicitamente quanto stanno guadagnando grazie alla politica. Alcuni giorni fa era stato l’espresso a dare la notizia di un hacheraggio senza precedenti ai danni dell’M5S. Il settimanale aveva parlato di un Gigabyte di dati e di 7600 mail, ma Giulia Sarti, deputata 26enne direttamente interessata dal furto, aveva parlato di bufala, sostenendo che il file in possesso dell’Espresso fosse vuoto. Poco dopo, però, aveva ammesso: «Purtroppo è tutto vero ed io ho appena finito di sporgere denuncia. Sono molto arrabbiata e vorrei vedere voi se ci fosse qualcuno che sta leggendo i fatti vostri degli ultimi anni». Stefano Vignaroli, anch’egli deputato grillino coinvolto nel furto, aveva parlato di «intimidazione» diffidando «chiunque dal diffondere il materiale».

© Riproduzione Riservata.