BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ Chi mette Renzi e Bonino contro Prodi e D'Alema

Pubblicazione:

La "Vendetta" grillina (InfoPhoto)  La "Vendetta" grillina (InfoPhoto)

E' stato il giovane Prodi, dall'Iri, a far sloggiare Cuccia dal consiglio Mediobanca. E' stato l'ultimo Prodi a rompere implacabilmente le uova nel paniere di Tronchetti Provera che voleva vendere Tim e far entrare Murdoch in Telecom; e ai Benetton che volevano fondere-vendere Autostrade agli spagnoli di Abertis. E' stato Prodi a tentare di pilotare con Goldman Sachs le grandi privatizzazioni degli anni '90 con fini politici interni (scardinare il sistema-Mediobanca e far crescere l'UniCredit di Profumo e Ambroveneto-Cariplo di Bazoli e Giuseppe Guzzetti) e non con obiettivi tecnocratici globalisti (come fece Mario Draghi, costruendo la sua futura ascesa di banchiere centrale).
E Monti? Un titolo notarile sull'ennesimo rinvio del decreto "salva-imprese" sul rimborso dei debiti Pa fa il paio con un vago anatema contro il solito "potere oscuro delle burocrazie" (ma un capo di governo non è designato a quel ruolo per far marciare lo Stato nella giusta direzione? Insomma: il premier in carica merita il rispetto protettivo del suo Corriere ma in questa fase nulla di più.
"Per il Colle Mara Carfagna indica Emma Bonino". Non è un titolo: è l'ultima riga del richiamo dell'intervista a Renzi. In teoria è un errore tecnico. Ma forse no.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.