BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BOLOGNINA/ Si dimette il segretario Pd Raffaello Badursi: inaccettabile un governo con il Pdl

Raffaello Badursi ha decisoi di dimettersi da segretario dello storico circolo Pd della Bolognina: "Abbiamo fatto un governo con il centrodestra. Non posso restare qui un minuto di più".

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

“Abbiamo detto alla nostra gente che volevamo un governo del cambiamento e abbiamo fatto un governo con il centrodestra. Non posso restare qui un minuto di più. Non restituisco la tessera, resto un semplice militante”. Raffaello Badursi spiega in questo modo al Corriere di Bologna la sua decisione di dimettersi da segretario dello storico circolo Pd della Bolognina. Una nuova tegola sul Partito Democratico che nella giornata di domani si riunirà a Roma in una assemblea nazionale che si preannuncia rovente. Inaccettabile un esecutivo insieme al Pdl per Badursi che, al momento della decisione, ha ricevuto il pieno sostegno dell’intero comitato direttivo. Proprio quest’ultimo, una volta appreso il passo indietro del segretario del circolo, ha stilato un documento in cui esprime “la propria disapprovazione alla strategia che ha guidato il Pd nella scelta del presidente della Repubblica”. Per questo motivo adesso chiede che “venga al più presto avviata la fase congressuale del Pd al fine di costruire un partito capace di adottare medesime regole, modalità organizzative e stili di condotta in tutto il Paese”. Si esprime infine la necessità di “un reale rinnovamento del gruppo dirigente e della politica del Pd, attuando metodi di consultazione costanti dei propri iscritti”, quindi viene approvata “all’unanimità la nascita di un comitato per il congresso che con pieno mandato politico guidi il circolo fino alla prossima scadenza congressuale”.

© Riproduzione Riservata.