BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

TASSA/ Sigarette elettroniche nel mirino per il taglio dell'Imu?

Per finanziare il taglio dell'Imu il Governo pensa a una nuova tassa sulle sigarette elettroniche? L'indiscrezione non confermata circola ma per qualcuno sarebbe destinata al fondo PA

Serve far quadrare i contiServe far quadrare i conti

L'indiscrezione filtra dagli ambienti parlamentari, ma per trovare le risorse per l'abolizione dell'Imu (che, per chi non avesse sentito le dichiarazioni di Renato Brunetta, è condizione per la permanenza al governo del popolo delle libertà) è sempre aperta la caccia alle categorie tassabili. Secondo quanto si apprende, il governo potrebbe valutare, e magari parlarne anche nel ritiro di oggi nell'abbazia di Spineto. La nuova tassa graverebbe su tutti i prodotti sostitutivi del tabacco, quindi presumibilmante anche sui cerotti alla nicotina e sulle gomme da masticare mediche per lenire la dipendenza dalle sigarette. Secondo altre voci meno accreditate, l'introito di questa tassa dovrebbe essere invece destinato alla copertura del fondo per il decreto dei debiti della pubblica amministrazione. In ogni caso non mancano le critiche, anche se questa è solo una voce che ancora non ha trovato conferme ufficiali in ambienti parlamentari, di chi sostiene che lo stato non può cercare nuovi introiti disincentivando chi abbandona le sigarette, che nuocciono alla salute di chi le usa. Il dibattito è aperto e spinoso, visto che anche la sicurezza per la salute delle sigarette elettroniche lascia ai più scettici qualche dubbio irrisolto.

© Riproduzione Riservata.