BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Question time / Kyenge: riforma della cittadinanza necessaria per far crescere l'Italia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Intervenendo durante il Question time alla Camera dei deputati, il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge è tornata a ribadire la necessità e l’importanza di una riforma della cittadinanza che rappresenta “un'esigenza concreta e indifferibile e una possibilità di crescita per l'Italia". Una modifica normativa, ha aggiunto il ministro, “può avvenire in un quadro graduale di confronto con tutte le forze politiche, d'intesa con tutti i ministeri. Confido che il Parlamento inizi a breve ad affrontare la riforma". La Kyenge ha anche spiegato che “la questione dell'integrazione degli stranieri è ineludibile, per i vari tipi di Centri di identificazione e di espulsione si spendono 200 milioni di euro, un tale impegno finanziario dovrebbe richiedere attenzione sull'efficacia della spesa, al di là di facili slogan". In risposta agli esponenti della Lega Nord che in questi giorni hanno sollevato numerose polemiche dopo l’aggressione a colpi di piccone avvenuta sabato a Milano, la responsabile del dicastero per l’Integrazione ha sottolineato che "non bisogna fomentare l'odio. E' troppo facile dire che esiste un'equivalenza tra immigrazione e reati, ma non è vero. E' giusto punire i reati, indipendentemente dall'origine di chi li commette". Cecile Kyenge si è infine augurata che siano esaminati a breve i ddl sulla cittadinanza, perché a suo giudizio è necessario attuare "nuove regole e principi".



© Riproduzione Riservata.