BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORGHEZIO/ Espulso o dimissioni dall'Europarlamento? Il caso Kyenge

Il rappresentante della Lega Nord al Parlamento europeo Mario Borghezio sarebbe stato espulso dal gruppo politico di cui fa parte, ma lui parla di auto sospensione

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

E' mistero almeno per il momento sulla presunta espulsione del deputato leghista Mario Borghezio dal gruppo politico di cui fa parte all'interno dell'Europarlamento. Lui infatti parla di decisione autonoma e quindi di auto sospensione. Ma cosa è successo? Qualche tempo fa il politico leghista, noto per la sua irruenza verbale e i commenti molto spesso definiti razzisti, si era espresso a proposito del nuovo ministro italiano, la congolese Cecilia Kyenge con dichiarazioni alquanto controverse. tra cui "è una bonga bonga". Nei giorni scorsi era stata lanciata una petizione sul cito Change.org per raccogliere firme per la richiesta di sue dimissioni: ne sarebbero state presentate 130mila al presidente del parlamento europeo. Secondo Stefano Corradino direttore di Articolo 21 e promotore dell'iniziativa, il rappresentante inglese di Ukip, il maggior partito dell'Efd gruppo di cui fa parte anche Borghezio, ha chiesto l'espulsione di Borghezio dal gruppo stesso. Sul caso interviene lo stesso Borghezio che a Repubblica dice di aver chiesto una autosospensione volontaria in attesa di conoscere meglio dettagli di quanto successo. 

© Riproduzione Riservata.