BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sondaggio Swg / Il 52% degli italiani pensa che l’M5S non può esistere senza Grillo

Se il campione si restringe a chi ha votato il Movimento 5 Stelle alle politiche, la percentuale di coloro che pensano che il partito non sopravviverà a Grillo sale al 53%

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Ogni giorno, Beppe Grillo, dalle pagine del suo blog, detta la linea al Movimento 5 Stelle. Oggi, per esempio, è tornato sulla vicenda degli esodati, denunciando come i diritti acquisiti valgano esclusivamente per chi ha più diritti degli altri. Vale, per esempio, «per gli ex parlamentari che incassano il vitalizio», vale per Amato che «mantiene il diritto acquisito a 32.000 euro di pensione al mese», ai politici che hanno la scorta o a chi ha tre pensioni. Non ha alcun valore, invece, per chi doveva andare in pensione a 60 anni ma ci andrà a 68, così come non ha alcun valore il diritto al lavoro per i giovani, salvo quelli che emigrano all’estero. Ebbene, che sia il comico genovese il leader indiscusso del partito, al di là del successo elettorale ottenuto alle elezioni pur senza la sua partecipazione, è indubbio. Lo pensa anche la maggioranza degli italiani. Il 52 per cento è convinto che il Movimento non può esistere anche senza Beppe Grillo. Solo il 29 per cento, invece, crede che potrebbe esistere egualmente. Il 19 per cento, invece, ha dichiarato di non essersi fatto un’opinione in proposito. Se il campione si restringe a chi ha votato l’M5S alle politiche, la percentuale di coloro che pensano che il partito sopravviverà a Grillo sale al 34 per cento. Ma sale anche quella di quanti si dicono certi che non può esistere senza di lui, ovvero il 53 per cento. Il 13 per cento, infine, non si è fatto un’opinione in proposito.

© Riproduzione Riservata.