BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIONI GAY/ Proposta di legge Pdl: Berlusconi è d'accordo, i cattolici non negheranno la felicità altrui

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Giancarlo Galan presenta domani un disegno di legge sulle nozze gay. Si tratta, ha spiegato, di mettere sullo stesso piano le nozze etero con quelle omosessuali. Come si sa, nei giorni scorsi il senatore del Pdl aveva commentato in modo commosso, come lui stesso ha detto, la lettera del giovane gay pubblicata su Repubblica. E adesso scatta il disegno di legge che nello scopo dovrebbe essere bipartistan, anche se la parola matrimonio nel suo disegno legge sembra non venga citata mai e vengono escluse le adozioni da parte delle coppie gay. Si tratta dunque di mettere sullo stesso piano per tutti diritti e doveri davanti alla legge. Ma, dice ancora Galan, le adozioni potrebbero arrivare presto:  "Gli omosessuali sono genitori capaci e attenti come gli altri e in tempi brevi vanno garantiti come i loro figli". Secondo il senatore, lo stesso Berlusconi è d'accordo con il progetto di legge e c'è l'appoggio di altri esponenti del partito come Carfagna, Santanchè Ravetto e Bondi. Galan dice di aspettarsi la contestazione dei cattolici al suo disegno di legge: "ma se posso capire che le gerarchie ecclesiastiche non siano contente, ricordo che i politici hanno un altro compito e francamente non capisco perché gli amici cattolici vogliano negare una libertà ad altri, togliergli il diritto alla felicità" ha detto. Nel dettaglio il disegno di legge di Galan prevede 32 articoli gli stessi delle nozze eterosessuali. Non si parla di matrimonio ma di unione omoaffettiva che si contrae  davanti ad un ufficiale di stato civile che non può rifiutarsi di "sposarli", pena l'accusa di omissione di atti di ufficio. Sono inclusi i diritti ereditari e quelli medici. 



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
12/06/2013 - le abbiamo già sentite qs. tiritere (Emilio Colombo)

se io non sono d'accordo perché lo devo impedire ad un altro che lo vuole? così passò il divorzio 40 anni fa, così passa il matrimonio oggi, spiegatelo voi ai più giovani per favore; evidentemente non deve essere un problema solo dialettico, ma di mostrare quali frutti sono nati da quali alberi... grazie comunque