BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTERA/ Il mantra dell'Imu, l'ossessione di chi non pensa ai giovani

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Silvio Berlusconi (InfoPhoto)  Silvio Berlusconi (InfoPhoto)

Per chi suona la campana il Pdl? A pro di chi potrebbe staccare la spina al governo? Per gli elettori, perché, se passasse la soluzione di Enrico Letta: «per l’Imu verrà sospesa la rata di giugno, poi bisognerà rivedere il sistema», si sentirebbero “feriti” (e cambierebbero schieramento)? Non posso credere che anche solo una parte potenzialmente significativa degli elettori del centrodestra sarebbe d’accordo a togliere le risorse alla ripresa del lavoro. I genitori che mantengono i figli in cerca del primo lavoro, i nonni che curano i nipotini per risparmiare il costo della babysitter o dell’asilo nido (ho letto che si tratta di 5 miliardi di euro all’anno), le famiglie con giovani agli ultimi anni di studio, chi conosce situazioni di disoccupazione e chi ha lavorato sanno qual è la priorità. 

Poi leggo che da qualche settimana i sondaggi sulle intenzioni di voto danno il Pdl in crescita progressiva sul Pd e, se a pensar male si pecca, ma ci s’azzecca – secondo l’espressione attribuita a Giulio Andreotti –, verrebbe da ipotizzare che le elezioni subito potrebbero allettare. Credo che sarebbe una sconfitta per tutti: sprecare un’occasione così favorevole per incominciare a ricostruire insieme il Paese, anche nelle istituzioni.

Larga parte della gente comune ha già dato – pagando le tasse (Imu compresa) e supplendo alle deficienze del welfare sociale –, dimostrando nei fatti di tenerci a quel bene comune, perché «il paese sia un posto dove si vive bene» (Hemingway): ora tocca ai politici, che non ne hanno dato spesso buon esempio. Il fatto che sia venuta meno una modalità di rapporto sistematico e critico tra eletti ed elettori – vedi le sezioni dei partiti nella Prima Repubblica, chiaramente da rimpiazzarsi con mezzi adeguati ai tempi – anche questa circostanza ne mostra il bisogno. Potrebbe essere un inizio l’organizzare anche solo una campagna di email o una sottoscrizione di una petizione con cui poter comunicare ai vertici del Pdl queste priorità. 


(Daniele Scrignaro) 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
05/05/2013 - Siamo alle solite (Santino Camonita)

Non c'è niente da fare! Il Berlusconi purtroppo ritorna a fare il " Berlusca"...e pensare che per un attimo ci avevo creduto, ma come, si usa dire, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Speriamo solo che ci sia qualcuno sveglio del suo entourage ( Lupi & company) a far rinsavire quest'uomo prima che sia troppo tardi! PS: Suggerisco di affidare Brunetta ai servizi sociali perchè è diventato pericoloso per se e per gli altri.

 
05/05/2013 - Sono d'accordo:IMU scelta ideologica? (Roberto Servida)

Nel discorso iniziale di Letta mi sembra ci siano tante cose desiderabili (sospensione IMU, non aumento IVA, esodati, reddito per famiglie in difficoltà con figli e spinta al lavoro) che si scontreranno con le reali possibilità. Per l'IMU mi sembra diventata una battaglia ideologica e di principio. Non sarebbe meglio una revisione concordata che salvaguardi i redditi pro capite inferiori?

 
05/05/2013 - mia opinione (Maria Elena Petrazzini)

Ho letto l'articolo e mi è parso sensato: capisco chi si ostina a dire che lo avevano promesso in campagna elettorale, però questo intestardirsi sull'IMU ed usarla quasi come ricatto, altrimenti si va alle elezioni, rischia di essere una scusa, perchè si sono viste salire le percentuali nei sondaggi e quindi la possibilità di una più alta percentuale di voti. Con la drammatica situazione economica e di mancanza di lavoro, oltre a questa legge elettorale da rifare, lo sprecare altri soldi pubblici per nuove elezioni sembra proprio una mancanza di serietà, se non un infantilismo. Una vecchia canzone dello Zecchino d'Oro diceva "volevo un gatto nero... mi hai dato un gatto bianco e io non ci sto più". Ecco così mi pare l'ostinarsi per l'IMU. Magari un bene se i commenti arrivassero a chi può rendersi conto del pensiero degli italiani. Grazie!