BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

M5S/ Elezioni comunali, grillini divisi e litigiosi

Pubblicazione:domenica 5 maggio 2013

Foto Infophoto Foto Infophoto

Dopo il “boom” delle elezioni politiche di fine febbraio, il Movimento 5 Stelle si trova adesso a dover affrontare una ben diversa situazione in vista delle comunali. Tra nuovi arrivi e aspiranti candidati, da nord a sud non mancano divisioni e attriti: a cominciare proprio da Imperia, nella Liguria di Beppe Grillo, dove il Movimento si è addirittura presentato con due liste distinte e due candidati. La prima è guidata da Antonio Russo ed è in teoria quella “ufficiale”, mentre la seconda è nata in un secondo momento intorno al Meet-up “Imperia in Movimento” guidata da Giorgio Benedetti (quest’ultimo però diffidato perché colpevole di parlare a nome del M5S “senza esserne autorizzato”). Ruggini anche ad Ancona, dove lo scontro va avanti addirittura dal 2009: è dovuto intervenire lo stesso Grillo, dal proprio blog, per placare gli animi e per ufficializzare la candidatura di Andrea Quattrini come aspirante sindaco, anche se contro di lui è stato stilato un documento firmato da 367 "dissidenti" che chiedono a gran voce le primarie online per la scelta del candidato (che però non si faranno). In Sardegna, invece, i grillini non si fanno proprio sentire, nonostante il successo delle scorse politiche, tanto che sono presenti con sole tre liste in 36 comuni al voto. A Messina, infine, il Movimento ha deciso di sostenere la candidatura a sindaco di Maria Cristina Saija ma ha da poco proposto di eliminare i quartieri a pagamento e creare quartieri con esponenti a titolo volontario. proprio per questo, non presenteranno i loro candidati alle sei circoscrizioni.



© Riproduzione Riservata.