BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COMMISSIONI/ Decisi i presidenti da votare, sì a Nitto Palma

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Si iniziano a delineare i nomi dei presidenti e vice presidenti delle 28 commissioni permanenti. Un primo accordo sembra sia stato raggiunto ieri sera durante la riunione durata fino a tarda sera tra i capigruppo di Pd (Luigi Zanda e Roberto Speranza) e Pdl (Renato Schifani e Renato Brunetta). Altri incontri sono invece previsti per questa mattina, mentre alle 13.30 prenderanno il via le votazioni alla Camera e al Senato. Quindici presidenti di commissione andranno al Partito Democratico, undici al Popolo della Libertà e uno (o due) a Scelta civica. Secondo recenti indiscrezioni sembra ormai certo il via libera alla Giustizia per Nitto Francesco Palma del Pdl (Senato) e per Donatella Ferranti del Pd (Camera), mentre diversa è la situazione relativa alla commissione Lavori pubblici del Senato, che ha la competenza anche sulle telecomunicazioni: il Pdl aveva inizialmente avanzato il nome di Paolo Romani, candidatura però bloccata dal Pd. Secondo alcune fonti, quindi, sarebbe subentrato il nome di Altero Matteoli. A Scelta Civica potrebbe invece andare la presidenza della commissione Esteri del Senato, guidata con ogni probabilità da Pier Ferdinando Casini, ma i montiani sperano di poter ottenere anche una presidenza alla Camera. Fabrizio Cicchitto (Pdl) dovrebbe quasi certamente andare a presiedere la commissione Esteri, una nomina che bilancerebbe quella di Anna Finocchiaro (Pd), data ormai per certa alla commissione Affari costituzionali del Senato. Al Lavoro andrebbero Cesare Damiano del Pd (Camera) e Maurizio Sacconi del Pdl (Senato), mentre le due commissioni Bilancio dovrebbero essere affidate a Francesco Boccia del Pd (Camera) e ad Antonio Azzolini del Pdl (Senato). La Difesa, infine, dovrebbe andare a Giuseppe Fioroni del Pd.



© Riproduzione Riservata.