BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANONYMOUS/ Gli hacker: ecco la “prova” dei versamenti illegali ricevuti da Bersani

Pubblicazione:martedì 11 giugno 2013 - Ultimo aggiornamento:martedì 11 giugno 2013, 16.00

infophoto infophoto

Continua l’esposizione al pubblico ludibrio della politica italiana da parte della sezione nostrana di Anonymous. O, perlomeno, di questo dovrebbe trattarsi secondo gli attivisti che hanno attaccato il sito della Fiom di Milano pubblicando i finanziamenti a Pierluigi Bersani. A dire il vero, è stato pubblicato uno screenshot dei finanziamenti, dal quale si dovrebbe evincere qualche strana malversazione ma che, in realtà, sono piuttosto difficili da interpretare. Il problema è che non si vede un granché. L’intenzione, in ogni caso, la si evince da un comunicato degli hacker che spiegano di aver reso pubblici i «versamenti illegali ricevuti da Bersani. Lo facciamo nel sito del sindacato in quanto ancora più forte arriverà il nostro grido di battaglia: “Apocalisse..!!” non è ancora finita. Siamo in possesso di tutti i vostri database…. Le vostre bugie da ora in poi saranno pubblicate. Versamenti illegali per svariate centinaia di migliaia di euro. Versamenti poco chiari». Quello che, in particolare, non torna – secondo i militanti di Anonymous – è che i versamenti sarebbero fatti tutti dalla stessa persona. Alcuni, poi, sarebbero della somma di 9.999 euro per volta per «evitare il controllo fiscale quando si passa la soglia dei 10mila euro». Attualmente, il sito internet della Fiom meneghina è temporaneamente irraggiungibile.



© Riproduzione Riservata.