BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

M5S a PEZZI/ 1. Pombeni: Beppe Grillo come Stalin, chi lo critica è pazzo e merita il manicomio

Pubblicazione:mercoledì 12 giugno 2013

Grillo Grillo

Ovviamente non voglio dire che l’ideologia di Grillo sarebbe in qualche modo simile a quella nazista, né tantomeno mettere i due fenomeni in relazione per dire che i grillini sarebbero nazisti. E’ il meccanismo di funzionamento del M5S a essere uguale a quello di Fascismo, Nazismo e di tutti i movimenti messianici. Il problema riguarda il modo di organizzazione del consenso, che si basa su una guida che poi può essere chiamato Fuhrer, Duce o in qualsiasi altro modo, ma che per definizione ha sempre ragione. Grillo ha intitolato il suo post sulla Gambaro “Quando uno vale niente”.

 

Che cosa ne pensa di questa espressione?

Rientra nella delegittimazione dell’avversario, che è una delle due opzioni che si presentavano di fronte a Grillo. Il vero leader messianico può sempre giocare la carta del perdono, a partire dal presupposto che chi lo critica non capisce ma un giorno tornerà alla “casa del Padre”. Un leader messianico non autentico invece deve assolutamente tamponare la falla di una critica, e il metodo alla fine è sempre quello cui si ricorreva nella vecchia Unione Sovietica. Quanti criticavano il Partito Comunista Sovietico erano “pazzi” e andavano internati nel manicomio criminale. Grillo per fortuna non è arrivato a tanto, ma anziché chiudere la Gambaro in manicomio l’ha dichiarata pazza sul web.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
16/06/2013 - a Pombeni (Giorgio Buroni)

Egr. proff. ho letto in parte il suo scritto, il mio pensiero sulla faccenda non mi vede molto d'accordo e vorrei avere conferma su ciò che penso al riguardo dei dissidenti del movimento 5 stelle , ho due punti interrogativi da chiarire , questi per conto mio hanno sentito l'odore dei soldi e non gli sta bene rinunciarvi e così ci siamo inventati che Grillo è un dittatore e via discorrendo prova ne sia che se escono dal movimento di andare a casa a riprendere ciò che facevano prima non ci pensano per niente, vogliono confluire in qualche gruppo misto o altro purche possano rimanere ancorati a Roma e continuare a prendere soldi come tutti gli altri, naturalmente tutto ciò è supportato dalla maggioranza della stampa che sono tutti irritati e sputano veleno in tutte le direzioni contro il movimento 5 stelle che schifo !