BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BRIATORE/ Per votare Renzi potrei iscrivermi al Pd. Bersani? Uno sfigato

Pubblicazione:venerdì 14 giugno 2013

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

“Renzi è uno normale. E detto di un politico questo è già un super complimento. Ho già detto che lo voterei”. Flavio Briatore, intervistato da Il Fatto Quotidiano, scende in campo per il sindaco di Firenze e attacca invece duramente l’ex segretario Pier Luigi Bersani, definito un “vecchio comunista che non ha capito che il mondo è cambiato”. “Mi dà fastidio – spiega l’imprenditore riferendosi a Bersani -. Lui e gli altri politici sono degli sfigati, nel senso letterale del termine. Gente che manteniamo da quando sono nati. Pensano solo a salvaguardare il loro stipendio da 15 mila euro al mese perché sanno bene che sul mercato ne valgono 1500, al massimo”. Per Matteo Renzi alla presidenza del Consiglio, invece, Briatore sarebbe anche disposto a iscriversi al Partito Democratico, “così faccio un favore a Bersani”. Il primo cittadino fiorentino è “uno open minded, che ascolta e recepisce. Quando siamo andati a lunch insieme – dice Briatore - non abbiamo parlato solo di campi da golf, ma anche di come incentivare il turismo, che è l’unica risorsa che ci è rimasta. L’anno scorso ho portato Leonardo Di Caprio a Pompei, volevo fargli fare un giro in elicottero, ma mi hanno detto di no per via delle vibrazioni. Poi siamo andati a piedi e c’erano i cani che facevano la pipì nei siti archeologici. Non ci arrivano”. Ma il manager ne ha anche per Grillo e il Movimento 5 Stelle: “Ormai hanno capito tutti che tipi sono, più interessati ai buoni pasto che alla politica. Grillo poi non si è accorto che la campagna elettorale è finita: parla da solo, nelle piazze che ormai sono vuote. La gente non ne può più”.



© Riproduzione Riservata.