BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGIO SWG/ Il Pdl, senza Berlusconi, non può esistere

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophofoto  Infophofoto

Di questi tempi si è riproposta, per l’ennesima volta, l’ipotesi di tornare a Forza Italia e di abbandonare definitivamente il progetto incompiuto del Pdl. Ci sperano, in particolare, i cosiddetti falchi del partito, quanti, cioè, premono per un rapido ritorno alle urne anticipate e hanno mal digerito il governo di larghe intese assieme al Pd; soprattutto, perché non ne fanno parte. Resta il fatto che, qualunque possano essere le sorti del partito, esse saranno sempre legate quelle di Berlusconi. Senza di lui, difficilmente potrebbero esistere il Pdl o la nuova Forza Italia. Si tratta di un sentimento che, da sempre, è piuttosto diffuso nell’elettorato italiano e, in particolare, in quello di centrodestra. Lo certifica, tra le altre cose, un sondaggio condotto da Swg. Secondo il quale, è convinto che il Pdl possa continuare a esistere il 45 per cento degli Italiani, e il 41 per cento degli elettori del Pdl stesso. Pensa, invece, che il partito non possa sopravvivere al suo fondatore il 44 per cento degli italiani e ben il 56 per cento dei suoi elettori. Solamente il 3 per cento degli elettori del centrodestra, infine, ha detto di non essersi formato un’opinione in merito. In sostanza, chi vota Pdl sa che, senza Berlusconi, il partito è destinato a scompartire.



© Riproduzione Riservata.