BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROCESSI/ Rondolino: Berlusconi sarà "condannato" a stare al governo per 5 anni

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Lo scontro su Imu e Iva divide la maggioranza che sostiene il governo Letta. Da un lato il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, che ha sottolineato come non ci sia lo spazio per bloccare l’incremento dell’imposta sul valore aggiunto. Dall’altra il vicepremier Angelino Alfano che promette: “Ci battiamo e ci batteremo per eliminare l’Imu sulla prima casa e per evitare l’aumento dell’Iva”. Nel frattempo Berlusconi attende il pronunciamento della Corte costituzionale sul legittimo impedimento relativo al caso Mediaset, previsto per il 19 giugno, e la sentenza di primo grado per il processo Ruby, attesa per il 24 giugno. Ilsussidiario.net ha intervistato Fabrizio Rondolino sulle possibili conseguenze politiche per la stabilità del governo.

 

La politica economica continua a dividere la maggioranza. Secondo lei quanto durerà il governo Letta?

Non so dirle quale compromesso si troverà su Iva e Imu, perché sicuramente le posizioni di Pd e Pdl sono inconciliabili. Sono comunque ottimista sul futuro del governo, in quanto la situazione non concede alternative. Immagino che queste tensioni in qualche modo si potranno ricomporre, non vedo un Pdl intenzionato ad andare fino al punto di rottura. Diciamo che i politici dei due schieramenti stanno facendo quello che fanno sempre, e cioè tirare il lenzuolo di qua e di là.

 

Intanto Berlusconi attende le sentenze sui suoi processi. Al Cavaliere converrebbe continuare ad appoggiare il governo anche se il verdetto fosse sfavorevole?

Comunque vadano le sentenze, a Berlusconi conviene comunque rimanere al governo, in quanto ha dalla sua diversi ministri e la vicepresidenza del consiglio. L’alternativa del resto sarebbe quella di ritrovarsi all’opposizione di un governo composto da Pd, Sel e i fuoriusciti del M5S arrivati all’ultimo momento per sostenerlo.

 

Per Berlusconi non sarebbe meglio andare alle elezioni anticipate?


  PAG. SUCC. >