BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI / La Consulta boccia il ricorso sul legittimo impedimento

Pubblicazione:mercoledì 19 giugno 2013

Silvio Berlusconi (Foto: Infophoto) Silvio Berlusconi (Foto: Infophoto)

Le reazioni politiche non si sono fatte attendere e attualmente è in corso un vertice a Palazzo Grazioli. In giornata Maurizio Gasparri aveva parlato di dimissioni in massa dei deputati Pdl in caso di interdizione di Berlusconi, registrando alcune posizioni discordi nel partito, come quelle di Galan e Carfagna. Gasparri ha poi precisato: “Non possiamo immaginare che qualcuno voglia eliminare o espellere Berlusconi dalla scena politica italiana”. “Se ci fosse una palese violazione dei diritti di Berlusconi attraverso sentenze o decisioni definitive non potremmo rimanere inerti e per questo non ho escluso iniziative eclatanti come le dimissioni di tutti i parlamentari del Pdl” ha precisato Gasparri, aggiungendo: “Ribadisco che si tratterebbe di iniziative a fronte di eventi definitivi che mi auguro mai ci saranno. Le decisioni in corso in queste ore non sono tra quelle conclusive dei vari iter in atto”. D’accordo con lui il coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini. 
A commento della sentenza della Corte costituzionale, così si è espresso il segretario del Pd Epifani: “Per quanto riguarda il Pd le sentenze si applicano e si rispettano quindi non ho motivo di ritenere che possa avere effetti su un governo che è di servizio per i cittadini e il Paese in una fase molto drammatica della vita nazionale e dei cittadini”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.