BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SENATO/ Video, Giovanardi ai grillini: non siamo all'asilo

Ancora una bagarre in aula durante la votazione del decreto-legge sulle disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti insoluti della pubblica amministrazione. La reazione di Giovanardi.

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Ancora una bagarre in aula durante la votazione del decreto-legge sulle disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti insoluti della pubblica amministrazione. Prima è il senatore del Movimento 5 Stelle, Vincenzo Mastrangelo, ad accusare Roberto Formigoni di aver votato in uno scranno diverso dal proprio, poi viene indicato come “pianista” anche Franco Carraro del Pdl, accusato da Marino Mastrangeli, ex grillino e ora facente parte del Gruppo Misto, di aver votato al posto di Carlo Giovanardi. Ma se Formigoni ha chiarito subito la vicenda spiegando di aver “fatto uno scambio di tessere, per cui avevo messo la mia tessera nel posto sbagliato”, reagisce più duramente Givanardi: “Questo non è un asilo infantile, ma siamo senatori impegnati in Aula a seguire un provvedimento. Chi solleva questo problema lo fa in modo strumentale, in maniera tale da danneggiare i lavori del Senato, perché è impossibile che una persona possa stare tre ore sempre seduta al proprio posto, senza potersi allontanare di un metro”. Interviene dunque il presidente del Senato Pietro Grasso: “Ognuno deve restare al suo posto quando si vota. Una cosa è il voto per alzata di mano, un’altra cosa il voto elettronico, che va fatto nelle modalità prescritte”.

 

© Riproduzione Riservata.