BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROCESSO MEDIASET/ Brunetta e Schifani: Camera e Senato si fermino per tre giorni

I capigruppo Pdl al senato e alla camera chiedono la sospesnione di ogni attività parlamentare per i prossimi tre giorni per una pausa di riflessione: l'udienza Mediaset

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Continuano le reazioni del Pdl dopo l'annuncio dato ieri che l'udienza per il processo Mediaset che vede coinvolto Silvio Berlusconi si terrà il prossimo 30 luglio. Tempi strettissimi hanno denunciato i leader del partito, una decisione inquietante, hanno aggiunto. La Cassazione ha spiegato le motivazioni della decisione come normale prassi anche perché "l'ufficio addetto all'esame preliminare dei ricorsi ha rilevato che la maturazione della prescrizione di uno dei reati sarebbe potuta cadere il 1 agosto 2013, compreso nel periodo feriale". Tutto questo nel rispetto della normativa processuale, viene aggiunto. Stamane il Pdl ha fatto sapere di avere intenzione di chiedere ai capigruppo alla Camera il rinvio di ogni attività parlamentare per i prossimi tre giorni, sia in aula che nelle commissioni. Stessa richiesta verrà fatta al senato. La motivazione è chiedere una pausa di riflessione. Inoltre il Pdl ha fatto sapere che non parteciperà al vertice di maggioranza previsto oggi per le ore 14. Un segnale evidente di protesta contro la decisione di calendizzare l'udienza del processo Mediaset al 30 luglio. 

© Riproduzione Riservata.