BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GRILLO-NAPOLITANO/ L’incontro? Una via di mezzo tra un equivoco e un bluff

Pubblicazione:giovedì 11 luglio 2013

Infophoto Infophoto

Non direi. Non ci crede nessuno. E’ una delle tante cose che Grillo si potrebbe anche risparmiare.

 

E’ verosimile che l’M5S lasci il Parlamento?

No, semplicemente i grillini sono frustrati perché si rendono conto di non contare nulla. Essendo dei novellini, non erano consapevoli del fatto che, da che mondo e mondo, l’opposizione può protestare quanto vuole ma, alla fine, decidono la maggioranza e il governo.

 

Perché Grillo chiede di sciogliere le Camere? Cosa ci guadagnerebbe dalle elezioni anticipate?

Guardi, io l’ho intervistato venerdì. Sono tra i pochi giornalisti italiani con cui scambia quattro chiacchiere. Ed era assolutamente rilassato, calmo e tranquillo. Come tutti gli uomini di spettacolo, sul palco si trasforma. Siamo portati a pensare che ogni sua parola sia il frutto di uno studio strategico quando, in realtà, è tutto molto più casuale.

 

Anche il non aver escluso di prender parte ad un futuro governo, ipotesi fino a poche settimane fa scartata a priori?

Come in amore, in politica “mai” significa “forse”. D’altro canto, l'M5S si è accorto di essersi infilato in un vicolo cieco.

 

(Paolo Nessi



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.