BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Tra Renzi e Berlusconi, il Pd muore di tattica

InfophotoInfophoto

Berlusconi è eleggibile oppure no? E, in caso di una o più condanne passate in giudicato con l’annessa interdizione dai pubblici uffici, il Pd voterà a favore dell’applicazione della sentenza? Si tratta di due questioni distinte e imminenti.

 

Come dovrebbe orientarsi?

Ritengo che il Pd dovrebbe affermare che sì, Berlusconi è eleggibile. E che l’eventuale sentenza di condanna va applicata.

 

Come crede che voterà?

Penso che in caso di condanna voterà a favore dell’applicazione. In caso contrario, si aprirebbe una scontro con la magistratura di proporzioni intollerabile.

 

Cosa ne pensa del documento dei 70 successivo allo stop de lavori parlamenti?

E’ un documento singolare, come tutta la vicenda. Lo stop di tre ore fa parte della routine del Parlamento. Si è fatto uno psicodramma sul nulla, complici le dichiarazioni roboanti di Brunetta e della Santanché. In ogni caso, mi è parso il tentativo, da un lato, di difendere il lavoro dei parlamentari del Pd e, dall’altro, di criticare l’attivismo renziano. Molti deputati e senatori di ala renziana hanno giudicato lo stop un cedimento eccessivo e, probabilmente, hanno cercato di lucrare sulla vicenda. L’unico dato politico da sottolineare è che per la prima volta personaggi autorevoli vicini a Veltroni abbiano promosso e firmato un testo ostile al sindaco di Firenze.

 

Renzi, dal canto suo, sembra spostarsi sempre più a sinistra...