BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

BERLUSCONI/ La smentita: mai avuto rapporti di amicizia con Nazarbaev

Una nota ufficiale di Silvio Berlusconi smentisce ogni tipo di relazione particolare e di amicizia con il presidente kazako mentre i giornali si scatenano su di questo

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Pigiama party, visite private in Sardegna: su una presunta relazione di amicizia, un po' insomma come quella che lo lega a Putin, tra Berlusconi e il presidente kazako Nazarbaev in questi giorni si sta scrivendo un po' di tutto. Quasi si volesse trovare l'autore di tutto il fattaccio legato al blitz che ha portato all'espatrio forzato della famiglia del dissidente kazako: Silvio Berlusconi. Il quale avrebbe esaudito le insistenze dell'amico presidente. Il Fatto Quotidiano come dicevamo oggi ha pubblicato la storia di un presunto pigiama party a cui Berlusconi venne invitato nel Kazakistan con la partecipazione di trenta bellissime ragazze seminude. Un bunga bunga kazako insomma. Arriva a questo punto una nota dello stesso Berlusconi che smentisce qualunque tipo di rapporto particolare con il presidente Nazarbaev. “Ancora una volta si cerca invano di attribuirmi una stretta vicinanza al Presidente del Kazakhstan Nazarbaev. Stamani ‘Il Fatto Quotidiano’ riporta un fantasioso racconto su un mio presunto incontro con Nazarbaev ad Astana precedente al 2009. Tutto falso" si legge nella nota. Quindi i fatti: una sola visita ad Astana e precedente al 2008 quando di ritorno da un vertice del G8 a Tokyo la delegazione italiana venne ricevuta per tre ore dal presidente. Una seconda visita nel 2010, quindi non nel 2009 come scrive Il Fatto, "in occasione del vertice dei Paesi dell’Ocse". Mai avvenuto neanche l'incontro in Sardegna, dice ancora Berlusconi: "Questi sono i fatti, tutto il resto è un tentativo di coinvolgermi senza alcun fondamento nelle vicende politiche degli ultimi giorni”.

© Riproduzione Riservata.