BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIMISSIONI ALFANO/ Il Pd: no alla mozione di sfiducia. Ma i renziani si asterranno

Pubblicazione:giovedì 18 luglio 2013

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Il Partito Democratico ha deciso: domani, in Aula a Palazzo Madama, respingerà le mozioni di sfiducia al ministro dell'Interno Angelino Alfano sul caso Ablyazov. Lo ha stabilito oggi l’assemblea dei senatori democratici (80 i voti a favore, nessun contrario e 7 astenuti) riunitasi alle 13 nell'aula Koch del Senato. Presente, oltre al segretario Guglielmo Epifani, anche Dario Franceschini: “La faccia o ce la mettono tutti o non ce la mette nessuno – ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento -. Il voto di domani è un fatto puramente politico. Alle opposizioni che fanno il loro mestiere si risponde con un altro atto politico: il sostegno al governo”. Rimane solo da vedere come si comporteranno i renziani, i quali hanno chiesto che il Pd non voti la mozione di sfiducia di Sel e M5S, ma ne presenti una propria. A quanto si è appreso, domani si asterranno in massa, andando inevitabilmente a generare ulteriori spaccature interne al partito. Lo stesso sindaco di Firenze, intervistato di recente da La Stampa, ha chiaramente detto di essere “veramente amareggiato” e “deluso dell`atteggiamento del gruppo dirigente del mio partito, che non perde occasione per aprire una polemica con me. Non capisco, mi fa cadere le braccia un atteggiamento che deriva nel risentimento personale”.



© Riproduzione Riservata.