BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

J’ACCUSE/ Macaluso: elezioni a ottobre? "Incostituzionali"…

InfoPhotoInfoPhoto

Rimediare nei limiti del possibile alla situazione economica, attuare le riforme costituzionali per rendere il sistema più agibile e approvare una nuova legge elettorale. Ci troviamo quindi in una situazione di totale sbando. Napolitano aveva accettato un secondo mandato come presidente della Repubblica perché di fronte a queste emergenze era necessario fare il governo. Se Letta non dovesse reggere, il Paese sarà messo di fronte a un’incertezza di cui sia i falchi del Pdl sia i falchi del Pd non si rendono conto.

 

Quali sarebbero le conseguenze di questa incertezza?

In ogni caso l’Italia ha bisogno di un governo, perché non si può tornare al voto senza legge elettorale. Una crisi dell’esecutivo porrebbe tutte le forze politiche in una fortissima tensione, con Pd, Pdl e M5S che rischierebbero si sfaldarsi. Andare a elezioni anticipate è pura follia.

 

Quindi quali scenari intravede?

Il governo Letta è l’unica possibilità per la salvezza nazionale. La situazione si è avvitata in maniera tale da rendere necessarie alleanze anche se quest’ultime non sono politicamente giustificabili al loro interno. Se oggi si dovesse ritornare al voto con la stessa legge elettorale, si riprodurrebbe lo stesso identico risultato politico con una diversa composizione di Camera e Senato, e con l’aggravante di un Paese che ancora una volta tiene delle elezioni che non risolvono nulla.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.