BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OMOFOBIA/ Sacconi: stop ai temi etici, stiamo sull'economia

Pubblicazione:

Maurizio Sacconi (InfoPhoto)  Maurizio Sacconi (InfoPhoto)

Chi afferma che il matrimonio è esclusivamente quello tra un uomo e una donna, o chi si impegna per impedire che i gay possano adottare, potrebbe essere perseguito a norma di legge.

Chi è che vuole arrivare ad una simile situazione?

Ci sono correnti ideologiche che si muovono in tutta Europa e che intendono mettere in discussione principi e valori fondamentali della tradizione giudaico-cristiana. In Italia, esiste una piccola e lucida minoranza, prevalentemente all’interno del Pd e di Sel, che persegue questo obiettivo; buna parte della sinistra, invece, senza particolare consapevolezza della questione in gioco, si accoda per mere ragioni di opportunità.

E nel Pdl?

Un buon 90%, nel quale si collocano anche Berlusconi e Alfano, intende combattere questa deriva; il restante 10% rappresenta la minoranza liberista/ libertaria che, per lo più, è subalterna alla sinistra.

Il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, ha detto che «una legge che contrasti l'omofobia non c'entra nulla con i temi etici, riguarda il codice penale» e «l'introduzione di norme efficaci, è urgente e non più rinviabile» 

Le sue parole sono estremamente gravi. Rappresenta un governo che si è dichiaratamente disinteressato del merito della vicenda, per poi affermare che la legge va fatta a prescindere dal merito. Tali affermazioni giungono, inoltre, dopo la constatazione delle divisioni interne alla maggioranza. Le fratture si potrebbero ricomporre proprio accettando la moratoria od organizzando una mediazione.

Come andrà a finire?

Auspico, quantomeno, una mediazione che preveda l’abbandono di qualsiasi reato di opinione. Sono certo che, laddove l’attuale proposta dovesse passare in commissione, moltissimi parlamentari daranno battaglia in Aula. Anche, se necessario, facendo ostruzionismo. Sono in gioco aspetti fondamentali della nostra convivenza come la libertà di opinione.

 

 

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
23/07/2013 - Omofobia (Carla D'Agostino Ungaretti)

Già prevedo che i veri cattolici finiranno tutti in galera a cominciare dai Vescovi, se avranno la forza di affrontare il martirio per rimanere fedeli all'insegnamento della Chiesa, per la quale l'omosessualità PRATICATA è "un peccato che grida vendetta al cospetto di Dio". Cosa per niente scontata, questa, visto il silenzio dei parroci in proposito. Ma non dovrebbero essere solo i cattolici a fare il diavolo a quattro in questa circostanza: non si accorgono quelli che si proclamano democratici che le élite ci stanno mettendo il bavaglio? Già le élite bancarie e capitalistiche ci hanno provocato la crisi economica, ora ci si mettono anche le élite omosessuali, per le quali i nostri parlamentari pseudo cattolici fungono da utili idioti, a imporci il capovolgimento dell'antropologia naturale!