BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAMERA/ Scintille in Aula tra Brunetta e Boldrini per la censura alla deputata M5S

Pubblicazione:giovedì 25 luglio 2013

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Nuovo scontro in Aula tra Renato Brunetta e Laura Boldrini, dopo quello del maggio scorso in cui il capogruppo Pdl aveva duramente criticato la presidente della Camera chiedendo un suo intervento di censura sui militanti Sel per i fatti di Brescia, durante il comizio di Berlusconi. Questa volta, durante il dibattito-fiume sul decreto “del Fare”, Brunetta ha chiesto a Boldrini una nuova censura nei confronti della deputata del Movimento 5 Stelle Carla Ruocco, che nella giornata di ieri lo aveva definito “capo indiscusso del gruppo unico del malaffare, delle larghe intese e dell'inciucio”, riservandosi di tutelare la propria onorabilità nelle sedi proprie. La presidente della Camera, prendendo atto delle proteste, ha risposto che “bisognerebbe evitare queste cose inopportune. Mi dispiace se c'è stata un'offesa”. Ma Brunetta ha proseguito: “Io chiedo la censura!”, ha urlato, “visto che né io né lei ci siamo accorti di queste parole, ma ora c'è un verbale che le fissa". A quel punto la Boldrini lo interrompe, facendogli notare che "neanche questo tono mi piace, neanche questo é un tono proprio. Lasci a me decidere di fare cosa mi concerne. Vedrò il verbale e mi regolerò di conseguenza". Alla fine la Boldrini ha rivolto un appello all’Aula: “Evitiamo il linguaggio offensivo, che non aiuta, né qui né fuori di qui”.



© Riproduzione Riservata.