BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOVERNO LETTA/ Mario Mauro: è l'ora delle scelte impopolari

Pubblicazione:mercoledì 3 luglio 2013

Infophoto Infophoto

Non credo. Il presidente Berlusconi ha dichiarato, in diverse occasioni, il suo sostegno leale al governo.

 

Perché questo governo non sembra particolarmente apprezzato né dai cosiddetti salotti buoni, né dalla stampa (a partire da Corriere e Repubblica), né dai poteri forti (dalle banche a Confindustria)?

Noi siamo tenuti a scelte impopolari per il bene del Paese. Per troppo tempo decisioni difficili sono state rinviate per accontentare questa o quella parte.

 

Cosa dovrebbe fare per “convincerli”?

Spiegare bene che questa occasione unica, storica per certi versi, non può andare perduta per interessi corporativi che confliggono con quelli di tutti gli italiani.

 

Che disegno hanno, invece, i poteri forti per l'Italia?

Non conosco poteri forti.

 

Anche in Parlamento l’opposizione da parte delle stesse forze che lo sostengono sembra piuttosto elevata. Come si spiega questo paradosso?

Il Governo Letta ha iniziato bene, ma la sua missione - trasformare l'Italia in un Paese competitivo e capace di crescere, mantenendo la ritrovata disciplina di bilancio - richiede riforme radicali. Queste non potranno essere decise e realizzate senza una grande e genuina unità di intenti, non solo all'interno del Governo ma anche fra i partiti che hanno dato vita alla grande coalizione. Scelta Civica, il primo partito ad avere proposto, già prima delle elezioni, un governo di grande coalizione, ha dichiarato recentemente che il Governo Letta deve e può proporsi come orizzonte l'intero quinquennio della legislatura.

 

Le pressioni/minacce di Pd e Pdl e le frizioni tra falchi e colombe dei rispettivi partiti stanno minando la coesione interna all’esecutivo?

L’esecutivo è saldo.

 

Spesso il governo è accusato di troppa timidezza. Come mai secondo lei? Se la situazione fosse meno tesa potrebbe operare con maggior efficacia?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >

COMMENTI
04/07/2013 - costruire la cattedrale (antonio petrina)

nel costruire la CATTEDRALE non ci si dimentichi degli operai che hanno fame e che hanno da essere pagati !

 
03/07/2013 - Il governo scelga come darci una mano. (claudia mazzola)

Sono arrivate le tasse! Da piangere: la sas di mio marito su 20.000 euro d'entrata deve dare 6.000,00 euro. Non li ha, come facciamo? Qualcuno aiuti le imprese, stanno morendo e fanno la fame.

 
03/07/2013 - OK MA UNA PROPOSTA UNA ? (Pierluigi Piccinini)

governo di scopo .... esiste solo per obbiettivi coraggiosi ed impopolari ..... ora o mai più ....... Non dico 10, non dico 5, neanche 3; ma 1 proposta CONCRETA E PRECISA la vuoi dire ??!! (distinguiti dal teatrino dei tuoi colleghi !) Politica italiana = Ballarò / Porta a porta