BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DDL LOBBY/ Tutti gli obblighi, i divieti e le sanzioni previste per i lobbisti

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il governo cerca di disciplinare l’attività lobbistica attraverso un disegno di legge che prevede, tra le altre cose, e tra le principali novità, l’istituzione di un vero e proprio albo; chi non rispetterà le regole, tanto per cominciare, ne sarà espulso. Chi, invece, eserciterà senza farne parte rischierà multe salatissime, che vanno dai 10 ai 130mila euro. Sarà l’Antitrust a vigilare sulla correttezza delle procedure, mentre saranno esentati dall’iscrizione all’albo i partiti e i movimenti politici, i sindacalisti, i rappresentanti delle confessioni religioni e i diplomatici. Dall’attività lobbistica e dalla relativa disciplina saranno estromessi tutti gli atti coperti da segreto di Stato, e le consultazioni pubbliche promosse dalle Amministrazioni. Ai lobbisti, poi, sarà imposto di presentarsi come tali e di specificare per conto di chi esercitano l’attività. Sarà fatto, invece, divieto «rivendicare relazioni con l'amministrazione pubblica nei loro rapporti con terzi». Tra le norme che, in questi giorni, hanno goduto maggiormente dei favori della stampa vi è quella che proibisce loro di elargire al decisore pubblico regali eccedenti il valore di 150 euro. Viene, infine, stabilito chi è il lobbista, ovvero colui che «può presentare al decisore pubblico proposte, richieste, suggerimenti, studi, ricerche, analisi e documenti, anche per via telematica, al fine di perseguire interessi leciti nei confronti dei decisori pubblici».



© Riproduzione Riservata.