BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

BERLUSCONI DAY?/ 2. Rondolino: la sentenza Mediaset "prepara" il governo Renzi

La Corte di Cassazione - infophotoLa Corte di Cassazione - infophoto

Attenzione, la colpa non è la legge elettorale, ma dell’offerta politica. Qualunque sia la legge, infatti, se tre partiti prendono lo stesso numero di voti non ci sarà mai nessuno in grado di governare.

In ogni caso, siamo destinati allo stallo

Non direi. Perché alle prossime elezioni si candiderà Matteo Renzi. Se con o senza il Pd, poco importa.

E secondo lei ha qualche chance di vittoria?

Ho la ragionevole convinzione che vincerà le elezioni. Liberandoci, così, contemporaneamente, sia del Pd che di Berlusconi.

Resta il fatto che la pacificazione tra magistratura e politica, a seguito di una sentenza di condanna, sarebbe sempre più un miraggio

Posto che non esistono cupole o lobby che si riuniscono per decidere condanne e assoluzioni, c'è effettivamente uno scontro in atto da decenni; la pacificazione sarebbe stata possibile se le leadership dei due grandi partiti, complici le grandi intese, avessero deciso di deporre le armi. Tuttavia, ogni volta che qualcuno fa un passo in qualunque direzione, i rispettivi eserciti insorgono, mentre la magistratura dà ad entrambi ragioni per alimentare il conflitto. Ecco perché, giunti a questo punto, l’unica pacificazione possibile consiste nel ritorno immediato alle urne con un vincitore certo.  

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.