BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORZA ITALIA/ Sansonetti: Berlusconi come Peròn, e Marina sarà la sua Evita

Pubblicazione:

Berlusconi  Berlusconi

No, non ci credo affatto. Il centrodestra in questo momento è assolutamente dipendente dal suo leader. Non vedo come in tempi brevi si possa ricostruire un Pdl che possa prescindere da Berlusconi.

 

Quali sono le responsabilità di Berlusconi nei confronti di quanto è avvenuto?

L’errore del centrodestra è stato quello di pensare che ci fosse un progetto di cui la magistratura si faceva interprete. Questo è stato il motivo per il quale né il centrodestra né il centrosinistra sono riusciti a riformare la giustizia, e la magistratura ha stravinto.

 

Lei ritiene che il centrodestra abbia avuto davvero l’occasione per riformare la giustizia?

Nel 2008 Berlusconi ha fatto cadere il governo Prodi mentre stava facendo la riforma della giustizia. De Magistris impallinò Mastella e cadde il governo. Già nel 1997 il Cavaliere aveva fatto saltare il tavolo della Bicamerale, quando quest’ultima stava per approvare la riforma della giustizia.

 

Perché lo ha fatto?

Da questo punto di vista quindi Berlusconi ha delle responsabilità enormi, e il motivo di queste responsabilità è la sua convinzione che ci fosse un disegno dietro la magistratura e quindi che si potesse trattare il potere giudiziario in termini politici. In realtà non c’è nessun disegno da parte dei giudici, c’è un impazzimento di una parte di loro, una trasformazione da ordine giudiziario a ordine religioso.

 

In che senso Berlusconi non ha fatto la riforma della giustizia perché era convinto che la magistratura avesse un progetto?

Berlusconi era convinto che si potesse trattare con la magistratura, in quanto la considerava come uno dei partiti politici in campo. E’ stato questo il suo errore, in quanto la magistratura non vuole essere uno dei partiti politici, bensì la somma autorità religiosa che governa questo Paese. Per due volte quindi Berlusconi, quando ha avuto il match ball per fare la riforma della magistratura, lo ha buttato alle ortiche, subordinandolo ai suoi calcoli politici. Oggi paga il prezzo delle sue scelte.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
11/08/2013 - Berlusconi e l'Italia (luisella martin)

Berlusconi é già salvo, da moltissimi anni, perciò la figlia non può salvarlo. Ma può salvare gli italiani, restituendo loro una destra democratica e liberale che possa competere con una sinistra autenticamente dalla parte dei lavoratori. L'operazione però deve nascere da un desiderio vero di contribuire al bene dell'Italia e non può essere un sistema per togliere le castagne dal fuoco ai parlamentari del PDL, nonostante molti di loro si aspettino un riconoscimento per aver difeso per anni gli interessi del capo, prima di quelli degli italiani.