BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NAPOLITANO/ Il costituzionalista: messaggio equilibrato, per Berlusconi tutto si sposta al Senato

Pubblicazione:mercoledì 14 agosto 2013

Silvio Berlusconi (Infophoto) Silvio Berlusconi (Infophoto)

Una giusta puntualizzazione, perché il “potere di grazia”, il, presidente della Repubblica ce l'ha. Si può dire che il Presidente si dimostri preoccupato per la situazione complessiva del Paese, sia dal punto di vista economico che da quello istituzionale. Credo che il Presidente cercherà di accompagnare questo passaggio delicato dell'Italia. Non è un compito certamente semplice, perché ci sono altre sentenze in arrivo per Berlusconi e il problema si ripresenterà. 

Ora c'è il problema se Berlusconi resterà senatore oltre che leader politico della sua formazione politica. 
Quanto alla leadership io credo che Berlusconi la possa esercitare. L'ho ripetuto più di una volta. Oggi ci sono modi molto differenti per essere ugualmente un leader che riesca a farsi ascoltare dal Paese Quanto al fatto che resti senatore, occorrerà attendere il voto di ottobre. Non darei per scontato che il Senato lo faccia decadere. Il Senato, in potenza, può anche opporsi. E' una situazione molto difficile e complicata, soprattutto nei numeri. Ma occorre aspettare. 
 

 

(Gianluigi Da Rold)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.