BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Piepoli: se Letta non cade Pd e Pdl guadagno più del 7% in 4 mesi

Enrico Letta Enrico Letta

L’unico che non ci guadagna è il M5S, mentre i partiti della maggioranza rafforzano i loro consensi. Chi vuole andare a elezioni anticipate perché trarrebbe vantaggio dal caos è infatti Grillo. Se il governo Letta resta in carica, Pdl e Pd guadagnano un punto percentuale ogni mese che passa. A fine dicembre sia Pdl sia Pd supererebbero quindi il 32%.

 

Quanto vale l’effetto Renzi?

Molto poco, perché Renzi non è nel governo. Chi conta in questo momento è Letta, non il sindaco di Firenze.

 

Che cosa succede invece se il governo Letta cade?

Mandare a casa un governo di galantuomini produrrebbe effetti devastanti nell’opinione pubblica. Chi vincerebbe davvero in questo caso sarebbe l’astensionismo.

 

Con quali conseguenze?

Gli eventi in cui sarebbe coinvolta l’Italia se cadesse il governo sarebbero assolutamente catastrofici, e quindi imprevedibili. René Thom, il massimo teorico delle situazioni catastrofiche, afferma che una catastrofe è una rottura di trend. La caduta del governo Letta sarebbe per la gente una rottura di trend. Si tratta quindi di un evento paragonabile al Vajont che trabocca e distrugge villaggi e città, o alla Rivoluzione francese. Chi mai avrebbe previsto la Rivoluzione francese un minuto prima che scoppiasse? Neanche il più geniale tra i sondaggisti che fosse vissuto nel 1789 sarebbe riuscito ad anticipare un evento di quella portata.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
25/08/2013 - Piepoli sondaggista o opinionista? (Bona Germa)

"Gli elettori si sono resi conto infatti che quello che abbiamo è un governo di onesti e vuole che resti in piedi." "Mandare a casa un governo di galantuomini produrrebbe effetti devastanti nell’opinione pubblica." Vorrei poter leggere i dati da cui si evince che il governo e' percepito dagli intervistati come composto da onesti e galantuomini. Altrimenti queste affermazioni sono da riportare come commenti di un opinionista e non risultati scientifici di una ricerca. Cordialmente.