BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANTONIO ESPOSITO/ Video, l’imitazione di Alessandra Mussolini in Senato

Show di Alessandra Mussolini che, durante la discussione sul decreto svuota carceri, ha proposto una sua interpretazione dell’intervista al Mattino del giudice Antonio Esposito

Pietro Grasso - Infophoto Pietro Grasso - Infophoto

Show di Alessandra Mussolini che, durante la discussione sul decreto svuota carceri, ha iniziato a sbeffeggiare il giudice Antonio Esposito, proponendo una sua interpretazione dell’intervista al Mattino. Al quotidiano, il presidente del collegio giudicante della sezione feriale della Cassazione che ha confermato la sentenza di condanna di Silvio Berlusconi, aveva rivelato che l’imputato non è che «non poteva non sapere, ma sapeva eccome». Questo è ciò che aveva detto in sintesi. L’intervento era apparso molo più articolato, ed era stato condito da moltissime espressioni in napoletano stretto. Che la Mussolini riprende, iniziando così il suo discorso: «Presidente, sull’ordine dei lavori: Non lo so, chist’è na stupotaggine, in realtà è stato detto, ma così si dice spesse volte per inciso, chillo non poteva non sapere, ma ‘o sacc…». La presidente di turno dell’Aula, Linda Lanzillotta, ha chiesto di toglierle la parola, giudicando l’intervento, oltre che non in lingua «propriamente italiana», non pertinente. La Mussolini ha preteso di riprende la parola, sostenendo che il suo intervento era pertinente. Le è stato concesso un minuto, e ha insistito nel suo show, ripartendo con l’imitazione. Al termine, Roberto Calderoli, ha ironizzato con la presidente dell’Aula, spiegandole che lui era estremamente interessato a sentire la conclusione del discorso della Mussolini. E se è possibile tradurlo in bergamasco.