BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BRIATORE/ Marina Berlusconi in campo? Il cognome è una garanzia

Pubblicazione:giovedì 8 agosto 2013

infophoto infophoto

Briatore, intervistato da Fabrizio Roncone, per Il Corriere della Sera, dice la sua sulla vicenda giudiziaria di Berlusconi, e sul futuro del centrodestra. Secondo il manager, chi pensa di sbarazzarsi dell’ex presidente del Consiglio - di cui è molto amico – attraverso la Cassazione, sbaglia. Ancora non ha capito di che tempra è fatto. Quel che è certo, è che se fosse per lui, il governo non cadrebbe. Il problema è il Pd, che per Briatore non perde occasione per sbeffeggiare il suo avversario e rigirare il coltello nella piaga. Il che indurrà, prima o poi, a sedersi attorno a un tavolo per «contare le proprie azioni». Ovvero, i voti. Ciò significa, in sostanza, che si andrà a votare. E, in quel caso, forse, l’ipotesi di candidare Marina Berlusconi come leader del Pdl potrebbe essersi nettamente concretizzata. «Per quanto ricordo, sia lei che il padre sono sempre stati abbastanza contrari a questa ipotesi. Però poi la cose cambiano, ci sono eventi così clamorosi che possono far rivedere i piani... e Marina è una donna molto intelligente, è una Berlusconi, un cognome che milioni di italiani adorano e ritengono ancora una garanzia». Per Briatore, quindi, l’ipotesi potrebbe avere certamente senso.

 

 

 

 

 



© Riproduzione Riservata.